Buone Feste

ZWILLING Culinary World, Destinatinazione Italia

COTECHINO E LENTICCHIE

Cotechino e lenticchie è un piatto della tradizione che non può mancare sulla tavola degli italiani nel cenone di capodanno in quanto ben augurante per il nuovo anno. Questa tradizione ha origini dall’antica usanza romana di regalare una “scarsella” ovvero una borsa di cuoio, legata alla cintura e contenente lenticchie, con l’augurio che si trasformassero in monete sonanti.


Ingredienti

Per 4 persone

1 cotechino di circa 700/800 g fresco
300 g di lenticchie secche
100 g di passata di pomodoro
50 g di pancetta
50 g di carota
50 g di sedano
1 piccola cipolla bianca
1 L di brodo vegetale
Olio extra vergine d’oliva
1 foglia di alloro
Sale e pepe


Preparazione

Bucherellare il cotechino con uno stecchino, porlo in una casseruola coprirlo con acqua fredda e portarlo a bollore a fuoco dolce, cuocere il cotechino per circa due ore sempre a fuoco dolce. Ultimata la cottura lasciare il cotechino nella sua acqua di cottura fino al momento del servizio.

Nel frattempo tritare la pancetta e la cipolla con il sedano e la carota, versare un paio di cucchiai di olio in una casseruola, unire prima la pancetta e farla rosolare a fuoco dolce, quindi aggiungere il trito di verdure e farle ammorbidire, aggiungendo un poco di brodo se tendono ad asciugarsi troppo.

Unire le lenticchie*, precedentemente sciacquate, unire la foglia di allora, la passata di pomodoro e mescolare bene, versare quasi tutto il brodo e portare a leggero bollore e portare a cottura, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo se necessità.
Una volta pronte sistemare di sapore con sale e pepe.
Sgocciolare il cotechino utilizzando una grossa pinza e non un forchettone che romperebbe la pelle, tagliarlo a fette spesse un paio di cm e servirlo con le lenticchie.

*controllare sulla confezione delle lenticchie se necessitano di ammollo, è comunque importante sciacquarle bene e controllare che non ci siano sassolini o altre impurità.