Gnocchi di patate tiepidi con pomodori “infornati” e lattuga romana


Gnocchi di patate tiepidi con pomodori “infornati” e lattuga romana

Ingredienti

Per 4 persone

500 g di patate farinose
100 g di ricotta
2 tuorli d'uova
150 g di farina
20 piccoli pomodori perini o pizzuttelli
2 spicchi d'aglio

 

2 rametti di timo
100 ml di olio extravergine d'oliva
un cuore di lattuga romana
1 filetto d'acciuga
4 gocce di aceto balsamico
sale, pepe, noce moscata

 


Preparazione

Lavare e tagliare i pomodori a metà: condirli con aglio tritato, foglioline di timo e un goccio di olio. Farli asciugare in forno a 120 C per circa un'ora e mezza.

Porre le patate in una casseruola e coprirle con acqua salata. Portare a ebollizione e cuocere sino a renderle tenerissime; scolarle, pelarle e schiacciarle allo schiacciapatate.
Porle su una tavola ben infarinata; salare, pepare e, a piacere, profumare con poca noce moscata grattugiata. Adagiarvi i tuorli e spolverare con il parmigiano.

Impastare delicatamente e rapidamente. Suddividere l'impasto in 5 o 6 pezzi.
Stenderli con le dita e il palmo delle mani formando tanti lunghi cilindri del diametro di circa 2 cm, sempre spolverando con poca farina. 

Tagliarli a tocchetti di 2 cm e infine rotolarli sui rebbi di una forchetta rivolta verso il basso, formando la classica rigatura.
Farli riposare su una tavola infarinata. Lavare e sfogliare la lattuga romana; spezzettare le foglie.

Frullare 60 ml di olio extravergine con il filetto d'acciuga, 4 gocce di aceto balsamico, sale e pepe.

Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolarli una volta saliti a galla.
Farli appena dorare in padella antiaderente con un filo d'olio e sale.

Spegnere il fuoco e condire con i pomodorini "infornati", la lattuga romana, l’olio aromatizzato e le scaglie di parmigiano.

Servirli tiepidi.